CHI SIAMO

13 febbraio 2014

L’Italia, fin dall’inizio, è stata vista da noi giapponesi come la sorgente della civiltà europea ed anche come centro del mondo meditterraneo. La conosciamo anche come miniera di tesori culturali ed artistici, nonché come Paese profondamente diviso nei molti secoli di storia. Inoltre il peso culturale dell’Italia affascina molto i giapponesi.

L’Italia è sempre stata ammirata continuamente nel mondo per il suo fascino. La tradizione, la cultura, l’industria, lo sport, il gusto etc sono sempre per noi fonte di curiosità ed interesse; è sentita come un Paese che ci offre una ricca fantasia e che, come Paese del Sud Europa, ha moltissimo da raccontare.

La nostra fondazione è molto felice, dove e quando possibile, di farsi carico di una parte dello sviluppo dei due Paesi come sportello di un nuovo scambio culturale progettando uno scambio profondo di amicizia attraverso la tradizione, la cultura, l’industria, lo sport, etc. Vorremmo fungere da intermediari per promuovere la comprensione e il rispetto reciproco della cosa più importante, cioè dell’animo di entrambi i Paesi.


Associazione Culturale tra Giappone e Italia
Presidente Hidemi Nishizaki

Attività di base

  • 1) L’Associazione Culturale Giappone Italia promuove attività in entrambi i Paesi.
  • 2) Organizza mostre, simposi e seminari in vari ambiti che spaziano dalla storia, alla cultura, ai viaggi, alla tradizione, all’arte, alla musica e alla cucina, promuovendo lo scambio e l’arricchimento culturale.
  • 3) Per quanto concerne i corsi, i seminari ed i workshop su vari temi, favoriamo l’aspetto educativo e lo scambio culturale tra le persone; principio che applichiamo anche nei simposi e negli incontri di scambio culturale.

Il logo

  • Il logo

Il nostro desiderio è di essere il ponte che trasmette la realtà di due Paesi che hanno alle spalle una grande storia e tradizione.
Il nostro Presidente ha vissuto quasi 30 anni in Italia ed ha un grande spirito di riconoscenza, quindi vorrebbe rendersi utile come sportello per entrambi i Paesi; con questo spirito abbiamo usato una porta come segno di un solido ingresso che collega i due Paesi.
Inoltre, guardando ai bambini e al futuro vorremmo continuare ad essere una “porta” aperta tra l’Italia ed il Giappone.

Il colore

GOLD

Un tempo, quando il Giappone ha partecipato per la prima volta alla Formula Uno, come colore originale ha scelto l’ oro, quindi una macchina di colore oro sfavillante ha corso sul circuito. Ora il colore originale del Giappone è un cerchio rosso su sfondo bianco, ma la nostra fondazione ha deciso, cavalcando un grande sogno, di simboleggiare il Giappone con il colore oro.

Azzurri

In Italia il colore nazionale italiano non è tanto il tricolore verde-bianco-rosso, quanto l’azzurro della squadra nazionale.
Per la differenza di climacon il Giapone l’azzurro cielo non è mostrato da un colore chiaro, ma da un blu più scuro.